skip to Main Content
Area Donatrice

Il significato dell’area donatrice

Il trapianto dei capelli è una pratica chirurgica in continua evoluzione. Dal prelievo Strip (cicatrice orizzontale sulla zona occipitale) siamo passati al prelievo FUE (follicular unit extraction). La FUE consiste quindi nel prelievo della singola unit follicolare. L’insieme di micro cicatrici circolari dovrebbe permettere la rasatura, dopo la chirurgia, se il numero delle unità follicolari estratte non è eccessivo e la procedura è stata eseguita in maniera perfetta.

Così come ogni paziente è diverso, diversa è anche la tipologia di calvizie e l’area donatrice.

Ciò significa che l’area donatrice, cioè la zona dove ci sono ancora peli e da cui parte ogni trapianto, rappresenta la zona più importante nel momento in cui il paziente decide di sottoporsi ad un trapianto di capelli in Turchia.

 

Valutazione dell’area donatrice nel trapianto di capelli

Il nostri medici terranno soprattutto in considerazione l’effetto e il tipo di look desiderati dal paziente. Per fare ciò, il medico dovrà non solo valutare la situazione attuale del paziente e l’area donatrice ma anche la probabile perdita di capelli che avverrà in futuro.

In alcuni casi risulta essere estremamente importante l’utilizzo di anti-DHT sistemici per limitare il più possibile la miniaturizzazione e per recuperare seppur parzialmente il calibro del capello con un maggiore effetto di infoltimento della chioma.

Durante il trattamento si farà il miglior uso dei peli della zona donatrice, utilizzando quindi il maggior numero possibile di follicoli senza danneggiare permanentemente l’area e permettendone una crescita continua.

 

L’area donatrice nei pazienti giovani

Bisogna prestare particolare attenzione nel caso di pazienti giovani, la cui zona donatrice necessita di speciale protezione per garantire la crescita di peli negli anni a venire.

Il delicato trattamento della zona donatrice è inoltre di vitale importanza durante le sedute mega e giga in cui si realizzano fino a 5.000 innesti.

I nostri migliori medici utilizza un punch, dal diametro di soli 0,7-0,8 mm, che permette di effettuare incisioni precise che non lasciano cicatrici.

Anche per i pazienti più giovani che voglio infoltire il cuoio capelluto, l’area donatrice è molto importante. Poiché molti giovani amano portare i capelli corti, cicatrici e danni in questa zona porterebbero non solo ad un esito insoddisfacente ma potrebbero aggravare ancora maggiormente la situazione psicologica.

 

L’importanza del consulto

Tutto ciò per sottolineare che l’esperienza del medico, un consulto personalizzato ed una pianificazione dettagliata del trattamento rappresentano la base del successo per un trapianto di capelli.

La vostra area donatrice è molto preziosa ed essa ha una capacità limitata, per cui va trattata con la massima cura.